06 novembre 2010

A TAVOLA CON GLI SFORMATINI DI PATATE E FUNGHI PORCINI


Quando torno a casa la sera le cose da fare sono sempre le stesse e la monotonia la fa da padrona :-(
e se non mi impegno ad interrompere il solito tran tran la monotonia si trasforma in noia ed è ancora meno produttiva, quindi una di queste sere mi sono fatta prendere dalla voglia di rinnovare i ramequin dell'Emile Henry ma con cosa?! Di sicuro una cosa sfiziosa ;-)
Mi ricordavo di aver letto questa ricetta su qualche rivista e ricordandomela l'ho trovata perfettamente semplice, rapida e scaccia monotonia :-))

Sformatini di patate e funghi porcini (4 persone)

  • 500g di patate a pasta gialla
  • 20cl di latte
  • 10g di porcini secchi
  • 30g di burro
  • 20g di Parmigiano grattugiato
  • 60g di scamorza (o altro formaggio fondente)
  • 1 spicchio d'aglio
  • olio extravergine d'oliva
  • qualche fogliolina di prezzemolo
  • una grattata di noce moscata
  • sale
Sbucciate le patate, pesarle per ottenere 350g di polpa e tagliarle a tocchetti, metterle in una casseruola con il latte e cuocerle per circa 20 minuti a fuoco lento, mescolando di frequente.
Intanto ammorbidire i porcini in una ciotolina di acqua tiepida.
Appena le patate saranno cotte, sgocciolarle e passarle in uno schiacciapatate, raccogliendo in una ciotola. Aggiungere il burro il burro, il Parmigiano, una presa di sale e la noce moscata, amalgamando bene.
In una padellina far rosolare con un filo d'olio, i funghi ben strizzati e il prezzemolo. Tritate i funghi grossolanamente co nla mezzaluna e unirli al purè di patate con la scamorza tagliata a dadini.
Mescolare fino ad ottenere un composto omogeneo, eventualment eunnendo un po' di latte per ammorbidire il tutto.
Imburrate 4 stampini monoporzione (io ho usato quelli di ceramica)  e versatevi il composto, schiacciando  e livellando con il dorso del cucchiaio.
Mettere gli sformatini in formo a 180° e cuocere per circa 20 minuti.

Bon Appetit!

10 commenti:

  1. Scacciano la monotonia e rallegrano il palato :D

    RispondiElimina
  2. Scacciala scacciala stà monotonia, così ci regali ricettine come questa!!!
    Un bacio e buona domenica.

    RispondiElimina
  3. @Milena ciao...se rallegro troppo il palato mi aumenta il sottomento :-)))))
    @Cinzia grazie buona domenica a nche a te

    RispondiElimina
  4. ottimo sformato, adoro le patate e gli sformati sono un comfort food adattissimo a scacciare la monotonia :)

    RispondiElimina
  5. Ma complimenti!!! Bello sformatino, davvero!!!!

    RispondiElimina
  6. Belli , caldi , buoni !
    un saluto , chiara

    RispondiElimina
  7. @Gio le patate piacciono a grandi e piccini;-) sempre
    @Corrado... @Chiara che paicere leggervi grazie per i complimenti

    RispondiElimina
  8. ciao tesoro!
    sempre in ritardo ma arrivo anche io :)
    uno sformatino ci vorrebbe proprio ora!
    baci ilaria :)

    RispondiElimina
  9. Marcellagiorgio11 novembre 2010 22:56

    Ma che buoni!!!
    Caldi e consolatori dopo una giornata umida sono quello che ci vuole!!

    RispondiElimina
  10. @Marcy hai proprio ragione ;-) ma hai visto il post precedente...quando gli ho usato il sifone ho pensato a te :-)

    P.S.: ho ritrovato la ricetta e come è contenuto nel titolo l'ho presa dalla rivista A Tavola... buona giornata a tutti

    RispondiElimina